fbpx
Digital tips del 2022 alcuni consigli utili
click [+]
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Digital tips del 2022? Ecco 10 consigli da seguire

Le novità del digital marketing viaggiano letteralmente alla velocità della luce. Per questo, è fondamentale stare sempre aggiornati e al passo con i tempi. Sempre sul pezzo.  E mentre saltano fuori sempre più spunti, soluzioni e tecnologie innovative, la vera domanda da farsi è: quali sono i digital tips da sfruttare in questo prossimo 2022?

Niente paura. Se stai cercando delle valide idee per implementare e migliorare la tua digital strategy, sei finito nel posto giusto. Infatti, basandoci sui trend del momento, abbiamo raccolto per te 10 ottimi consigli utili. Spunti che vanno dal content marketing allo sviluppo, dalle chatbot alla SEO. Non perdiamo altro tempo e scopriamoli insieme.

1. Il potere della chatbot 

i benefici delle chatbot

Cosa c’è di meglio di un simpatico assistente virtuale, pronto a risponderti 24h su 24h?

Negli ultimi 2020 e 2021, dettati da un’impressionante crescita della digitalizzazione, i chatbot hanno ricoperto un ruolo da protagonisti, riuscendo a snellire e facilitare molti passaggi cruciali. D’altro canto, questi strumenti di intelligenza artificiale sono diventati sempre più famigliari agli occhi della gente. 

Ma quali sono i vantaggi che presentano? Tra i tanti, possiamo citare:

  • Grande risparmio di tempo 
  • Assistenza immediata 24h su 24h 
  • Cordialità verso il cliente sempre costante 
  • Estrema puntualità e precisione delle risposte

Insomma, tanti e tanti benefici per qualsiasi azienda. 

2. Digital tips del momento? Comunica con le app di messaggistica

Digital tips: l'importanza delle app di messaggistica

Le app di messaggistica istantanea hanno un potenziale davvero incredibile. Pensate che WhatsApp conta oltre 2 miliardi di utenti, Messenger 1,3 miliardi e WeChat 1,2 miliardi. E ricordiamoci che parliamo di un trendsempre in costante crescita. 

Su WhatsApp, ad esempio, vengono inviati ogni giorno più di 55 miliardi di messaggi. E in questo senso, sembra che la gente ami il contatto diretto e immediato fornito da queste piattaforme, anche per comunicare con le aziende. Perché allora non sfruttare quest’importante bacino di pubblico?

Optare per un’app di messaggistica, da implementare alla tua strategia digitale, significa avere la possibilità di:

  • Rispondere ai quesiti dei clienti, con estrema puntualità ed efficacia
  • Inviare messaggi personalizzati
  • Attivare campagne di retargeting
  • Fornire assistenza e supporto 
  • Coinvolgere il pubblico

3. Digital tips: segui l’onda degli smart speakers

L'utilità di uno smart speaker nei digital tips 2022

Ok Google, accendi le luci di casa. Gli smart speakers, come Amazon Alexa o Google Home, stanno sempre più spopolando, tanto che negli Stati Uniti si stima che il 55% delle persone avrà in casa uno di questi dispositivi entro il 2022. Un trend in crescita anche in Europa.

Alla base di questo successo, troviamo sicuramente l’idea di umanizzare l’intelligenza artificiale, per renderla letteralmente un’amica o una conoscente con la quale interagire ogni giorno. Brand come PayPal, o Nestlé, hanno già colto questa opportunità, iniziando a sviluppare delle tecnologie di questo tipo con lo scopo di regalare un’esperienza unica e ottimizzata per ogni loro cliente.

I vantaggi garantiti dagli smart speakers sono davvero tanti, anche se bisogna fare attenzione alla gestione della SEO. In questo senso, è necessario ottimizzare le keyword parlate, completamente diverse, per ovvie ragioni, da quelle scritte. 

4. Sperimenta, sperimenta e sperimenta (soprattutto in chiave SEO)

Il digital marketing vive di dati, test e analytics. E a quanto pare, tutto questo sta diventando comune anche per ottimizzare le pagine web in chiave SEO

In pratica, esistono dei tool capaci di automatizzare i singoli elementi di una pagina in maniera differente, così da mostrare due diverse versioni a utenti altrettanto diversi. Grazie a questi strumenti, si possono creare varianti di URLmeta title e meta descrizioneheadlineCTA e copy interi. Insomma, un vero e proprio split test di ogni elemento della pagina web.

digital tips e seo nel 2022

Create le varianti, poi, basterà solamente sfruttare le potenzialità di questi tool per conoscere le differenze tra le loro performance. Se hai già Google Analytics, ad esempio, potresti iniziare subito a sfruttare gratis Google Optimize.

5. Digital tips del futuro: il ruolo commerciale dei social

Ormai lo sanno tutti. Quelli che sono nati come spazi per condividere i propri pensieri e contenuti, presto hanno assunto una vera e propria dimensione commerciale. Ecco cosa sono i social network ora: vetrine digitali

Piattaforme come Facebook e Instagram, infatti, continuano ad aggiornarsi per permettere ai brand di utilizzare il feed per scopi commerciali, integrando i rispettivi contenuti direttamente con i loro e-commerce. Pensiamo, ad esempio, alla tab Shop di Instagram, accessibile sia dalla barra di navigazione che all’interno del profilo stesso. Ma non solo. Perché il colosso di Zuckerberg sta cercando anche di mettere a punto funzioni più adatte alla corporate storytelling e agli approfondimenti. 

Insomma, sfruttare i social nel modo giusto può permettere non solo di garantire un’esperienza utente più integrata, ma anche un migliore controllo sul funnel

6. Le potenzialità del geo-fencing

digital tips e geo-fencing: di cosa di tratta

La geo-localizzazione dei dispositivi è uno strumento sempre più diffuso e sfruttato. Con la crescita del mobile, infatti, si prevede che il mercato del geo-fencing raggiunga i 2,4 miliardi di dollari entro il 2023. 

In sostanza, il geo-fence non è altro che un perimetro virtuale che descrive un’area geografica reale. In questo senso, quando un certo dispositivo varca o esce da questi precisi confini, riceve automaticamente una notifica push. Ciò permette, dunque, di effettuare una targetizzazione in tempo reale, solamente basandoci sulla posizione dell’utente.  

Uno straordinario strumento da sfruttare, capace di creare un ponte con la realtà, proponendo al consumatore un prodotto o servizio tangibile, usufruibile in quel momento preciso. 

7. Verso le Progressive Web App

Il mobile sta diventando il device principale degli utenti. E questa tendenza non sembra arrestarsi, anzi. 

In questo senso, le Progressive Web App possono davvero rivelarsi la scelta migliore per il tuo sito, a prescindere dalla sua natura. Questo perché permettono di offrire le stesse funzionalità di un’app mobile nativa, come il caricamento veloce e le notifiche push, senza però essere limitate ad una piattaforma particolare.

Una soluzione ideale per tagliare i costi, evitare il vaglio scrupoloso degli store digitali, ma soprattutto per migliorare la user experience in ogni tipo di dispositivo.  

8. Digital tips: è arrivato il 5G

E no, non c’entrano nulla i vaccini. La verità è che il 5G potrà davvero essere una delle innovazioni tecnologiche più impattanti sulla nostra vita quotidiana. 

Perché? Ecco alcuni vantaggi:

  • Raccolta e condivisione di dati in tempo reale, grazie a dei sensori specifici
  • Maggior efficienza dei sistemi di guida automatica, garantiti da nuovissime tecnologie di comunicazione tra i veicoli 
  • Esperienze VR e AR implementate, attraverso una banda disponibile molto più potente 

A questi, poi, bisogna aggiungerne tanti tanti altri. Non a caso, la stessa Unione Europea ha deciso di investire su questa tecnologia oltre 400 milioni di euro. 

9. Lo abbiamo già detto? Concentrati sul mobile

Digital tips: punta sempre sulla versione mobile

Preparatevi perché, quest’anno, Google effettuerà il roll out definitivo di Mobile First IndexingCosa significa questo? Che da quel momento in poi, verrà indicizzato sul motore di ricerca solamente il contenuto in versione mobile. Una scelta che può sembrare drastica, ma comunque inevitabile visti gli ultimi trend anticipati in precedenza.

Di conseguenza, è necessario che le due versioni del sito, desktop e mobile, abbiano lo stesso dominio e gli stessi contenuti principali. 

10. Approfondimenti e long form

Contro ogni pronostico, nell’epoca della velocità e dell’immediatezza, si sta riscoprendo la bellezza degli approfondimenti e dei contenuti sempre più lunghi: la cosiddetta long form

Per quanto riguarda i blog, ad esempio, scrivere dei contenuti abbastanza lunghi, di almeno 3.000 caratteri, significa garantire maggior traffico nel sito. Non solo per le preferenze degli utenti, ma soprattutto per la SEO. 

I così chiamati pillar, ovvero i contenuti più lunghi e approfonditi, sono considerati più autorevoli, sia dagli utenti che dal motore di ricerca.  

Ma quali sono i benefici della long form, soprattutto in ottica SEO? Eccone alcuni:

  • Diminuzione della frequenza di rimbalzo. Se tu fornisce la risposta, l’utente non la cercherà altrove
  • Maggior tempo trascorso sulla pagina web 
  • Traffico garantito per tutta l’esistenza del blog o del sito
  • Maggior numero di backlink e condivisioni social
  • Ottimo posizionamento sulla SERP del motore di ricerca

Sei pronto ad affrontare al meglio questo prossimo 2022, ricco di novità e innovazioni? Stai al passo coi tempi, e scopri tutti i vantaggi dei nostri servizi di Siti Web e Landing PageSviluppo App e Copywriting.

Cosa aspetti? Richiedi una nostra consulenza gratuita.

Affidati al futuro. Affidati a Laycon.

informazioni e approfondimenti

Articoli correlati

© Laycon.it
Via Malpighi, 4 09126 Cagliari
mail: info@laycon.it – tel: 3335677243