fbpx
Instagram caption e come farla al meglio
click [+]
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Instagram Caption: come creare delle descrizioni efficaci per i tuoi post?

Ti diamo una notizia: se gestisci una pagina Instagram con un profilo aziendale, sappi che pubblicare foto e video, seppur di alta qualità, purtroppo non basta per ottenere dei buoni risultati. È necessario, infatti, curare alla perfezione le Instagram caption che accompagnano il tuo contenuto, così da produrre sempre più engagement e conversioni.

Ma come farlo al meglio? Niente paura. Ecco tutto ciò che devi sapere.

Instagram Caption: perché sono davvero importanti?

l'importanza delle Instagram caption

È vero: Instagram è un social network prettamente visivo, che punta sull’utilizzo di foto e video estremamente coinvolgenti ed efficaci. Nonostante ciò, tutto questo non è sufficiente a generare conversioni. 

Come già anticipato, è fondamentale accompagnare il contenuto con una didascalia chiara e ben fatta, magari impreziosita da una Call to Action che aumenti l’engagement all’interno della pagina stessa. Una caption strategica, perfetta per guidare ottimamente il messaggio visual della foto e, al tempo stesso, capace di generare conversazioni funzionali per l’algoritmo del social network

A questo proposito, diffida sempre di tutte quelle celebrity che pubblicano contenuti privi di didascalia. Loro se lo possono permettere. Una piccola azienda, con un basso numero di followers, purtroppo no. Sfruttare la celebrità di un brand, infatti, è un’opportunità davvero per pochi. Per raggiungere lo stesso obiettivo, possiamo strutturare il nostro contenuto nel migliore dei modi. 

Qual è la lunghezza ideale di una didascalia Instagram?

La Instagram Caption perfetta è quella che rispecchia al massimo le esigenze del pubblico e i nostri obiettivi di business. Per questo, è fondamentale realizzarla in base a cosa vogliamo comunicare e a che tipo di azioni vogliamo far compiere agli utenti.

Ma esiste una lunghezza ottimale?

Come già anticipato, gli utenti Instagram preferiscono poco testo. La piattaforma stessa, non a caso, ha un limite di caratteri di 2.200 per post. Di solito, dunque, un piccolo paragrafo potrebbe rappresentare un buon riferimento da seguire. Anche una singola frase brillante, delle volte, può risultare estremamente efficace. 

Detto questo, però, ci sono sempre da considerare le eccezioni. Sempre più spesso, infatti, molti account decidono di sfruttare il proprio profilo come un piccolo blog, caratterizzato da caption lunghe e dettagliate. Qual è quindi la soluzione più adatta? Quella che performa meglio in termini di interazioni. Tutto dipende dalla risposta del tuo pubblico.

Come creare un’Instagram Caption efficace? Ecco 4 consigli utili da seguire

1. Stabilisci gli obiettivi della tua Instagram Caption

Non serve girarci troppo intorno: l’obiettivo della tua didascalia è quello di raccontare perfettamente il messaggio o la storia che il tuo contenuto vuole veicolare. 

Com’è facile notare, Instagram, per questioni di ordine visivo del feed, taglia la didascalia inserendo la voce altro. Per fare in modo che l’utente ci clicchi sopra, quindi, è necessario che la prima frase della nostra didascalia sia davvero vincente ed efficace, tanto da invogliare la lettura dell’intero copy.

È esattamente lo stesso obiettivo da ricercare quando si scrive l’oggetto di una mail, o un titolo di un articolo blog. 

2. Instagram caption vincente? Usa una Call to Action 

Una strategica Call to Action finale può davvero fare la differenza. Essa, infatti, se realizzata nel modo giusto, potrebbe rivelarsi un’ottima occasione per coinvolgere il lettore, guidandolo a compiere una determinata azione funzionale alle nostre esigenze.

Generalmente, la CTA più gettonata sulla piattaforma è la classica Fai clic sul link in bio. Una frase chiara e concisa, capace di invitare il pubblico a visitare un certo profilo e accedere al link della sua biografia. In ogni caso, non c’è davvero limite all’immaginazione quando si parla di Call to Action: se ne possono creare di infinite tipologie e forme. Ad esempio, si potrebbe puntare su:

  • Invitare il pubblico a condividere i nostri contenuti nelle loro Stories di Instagram. 
  • Chiedere agli utenti di taggare i propri amici nei commenti. 
Un esempio pratico di Call To Action alternativa

3. Organizza la didascalia in piccoli paragrafi

Partendo dal presupposto che non esiste una regola fissa per la formattazione di una Instagram Caption, una cosa è comunque certa: se si tratta di un unico muro di testo, lungo e noioso, è difficile che venga letto per intero, perlomeno con entusiasmo.

Per rendere il tuo contenuto più accattivante e attraente, è molto utile dividere la tua descrizione in piccoli paragrafi, in grado di migliorarne la leggibilità e l’efficacia stessa.

4. Utilizza il giusto Tone of Voice

Il nostro profilo deve avere una sua personalità, un suo stile e, di conseguenza, un suo tono di voce specifico. Tutto questo in base alla nostra azienda/persona e al pubblico a cui ci vogliamo rivolgere. Che si tratti di adolescenti, specialisti di un settore o appassionati di un determinato sport, è chiaro che il nostro linguaggio si debba adattare perfettamente a quelli che sono i nostri obiettivi e il nostro target. 

Una volta definito questo, possiamo ragionare sulle varie caratteristiche del messaggio: l’uso delle emoji, di uno slang particolare, di argomenti di tendenza e così via. L’importante è essere coerenti: la nostra riconoscibilità, in questo senso, è la chiave per ottenere contenuti estremamente efficaci.

Instagram Caption: come usare al meglio gli hashtag?

Come usare gli hashtag nelle Instagram Caption

Per chi ancora non lo sapesse, un hashtag è letteralmente un’etichetta composta da parole o frasi. Tipica nel mondo dei social, essa riesce a raccogliere insieme determinati argomenti, facilitando così la loro reperibilità nelle diverse piattaforme. 

Su Instagram, in particolare, gli hashtag non sono obbligatori, ma sono estremamente popolari e utili. Questo perché consentono al pubblico di trovare tutti i nostri contenuti in maniera facile e veloce. Ad esempio, se la pagina di un centro estetico dovesse usare l’hashtag #beautycare, è molto probabile che chi cerca quella specifica etichetta trovi facilmente anche il nostro contenuto.

Per questo, è ovvio che dobbiamo selezionare gli hashtag giusti in modo strategico, così da ottimizzare i loro benefici. In generale, più essi sono di nicchia, più aumentano le possibilità che gli utenti trovino e apprezzino i nostri contenuti.

Bene, siamo arrivati alla conclusione di questo lungo cammino, nato per fornire dei piccoli suggerimenti capaci di rendere sempre più belli ed efficaci i tuoi contenuti social. E tu, conoscevi già alcune di queste tattiche? Ti va di conoscerne delle altre?

Stai al passo coi tempi, e scopri tutti i vantaggi dei nostri servizi di social media management e social media strategy.

Cosa aspetti? Richiedi una nostra consulenza gratuita.

Affidati al futuro. Affidati a Laycon.

informazioni e approfondimenti

Articoli correlati

© Laycon.it
Via Malpighi, 4 09126 Cagliari
mail: info@laycon.it – tel: 3335677243